lunedì 10 dicembre 2012

Ricette Improvvisate



Chi mi conosce sa che per me la cucina è un luogo di passaggio, che non disdegno un invito a cena e che non mi vergogno di tornare a casa con un fagotto preparato da mamma, nonna o suocera.

Tra lavoro, figlia, commissioni, giri vari, caffè con le amiche, il tempo per la spesa è difficile trovarlo e lo è ancora di più per realizzare pasti impegnativi.

Che dire… in tema di cucina, sono un tipo sportivo! Tra i fornelli mi muovo agilmente (sono sempre in ritardo sulla tabella di marcia), le braccia si muovono con destrezza per tagliare, mescolare, salare e saltare (per recuperare il tempo perduto) e il tutto a ritmo di rock con Virgin Radio in sottofondo!

Non amo fare previsioni di menu futuri e il più delle volte improvviso piatti con quello che c’è in casa. L’importante mie care casalinghe improvvisate non è tanto cosa preparate, ma come lo presentate, ve lo dice un’esperta in comunicazione!

Qui di seguito vi riporto qualche ricettina-salva tempo e reputazione, per la quale non è richiesta più di una mezz’ora di preparazione e il risultato non è niente male…


mercoledì 5 dicembre 2012

Se il buongiorno si vede dal mattino…


Ė da un po’ che avevo scritto questo post, ma era rimasto lì… nella cartella delle bozze. Ho pensato che oggi era la giornata giusta per pubblicarlo, perché oggi è successo di nuovo…

Infatti, questa mattina (come accade spesso) Pepe ha aperto gli occhi insieme alla mia sveglia e da lì è stato tutto un fuggi fuggi, un richiamo, un rimprovero, una coccola, il tutto mentre lei si rotola sul fasciatoio, si ribella al giacchetto, è impaziente mentre le scaldo il latte, canta a squarciagola e vuole attenzioni.

Capire se la mattina ci svegliamo insieme è facile, basta guardare il mio look all’uscita del portone.
Questi alcuni indizi:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...