venerdì 27 gennaio 2012

Come risorge un blog abbandonato?

come risorge un blog abbandonato?
così, semplicemente.
senza troppe seghe,come direbbero in umbria.


A dir la verità, probabilmente ce ne saremmo dovute fare di meno dall'inizio, di seghe.
E "scrivi il pezzo, lima il pezzo, il pezzo è troppo lungo e prolisso"
(Viola, retaggio del suo lavoro di giornalista) e..
"le tu foto son'orènde e schiarisci qui, e sistema là" (io, retaggio da fotoamatore)...con tutto il bailamme che dovevamo costruire attorno ad ogni post, ci siamo lasciate sfuggire l'essenza di questa baruffa divertente che avevamo messo su principalmente per un motivo: ridere di noi stesse, e far ridere.

Per una lunga serie di motivi  noi due siamo infatti molto diverse : magra una, ciccionosa l'altra, occhio verde una, occhio marrone l'altra (insomma, indovinate chi è la cessa tra le due...!), foodie una e "magno solo pè nun morì" l'altra.

Fra tutti questi opposti, nel mezzo: ci vogliamo un sacco bene. E siamo du cojone.
Abbiamo la risata facile, amiamo scherzare e sopratutto sfotterci fino alle lacrime.
Ed è stato questo il sentimento che ci ha spinte ad aprire il blog: siamo stupide a facciamo ridere, e ci piace mostrarlo alle persone.
Volevamo  mostrare dunque tutta la nostra autoironia, enfatizzata dal trovarci in quel momento entrambe in una improvvisa condizione così precaria e goffa, nel suo essercela "cercata (e creata) da sole", da far davvero ridere.

Sull'orlo di una crisi (economica e di nervi) e di uno pseudo-tracollo (emotivo) ci siamo aggrappate all'unica cosa che parlava di noi in quel momento, per sdrammatizzare gli eventi e cercare di far fruttare il tempo in quei mesi: trasformate da giovani rampanti nel mondo della comunicazione in casalinghe improvvisate, avremmo dato consigli e trucchi su come svolgere le attività che d'un tratto occupavano tutte le nostre giornate.
Alla fine ci siamo fatte però, più che prendere, perdere la mano, perdendo infatti tempo nell'incaponirci a voler creare solo un contenitore di consigli utili, piuttosto che uno spazio dove avremmo dovuto parlare di temi domestici e "casalingheschi" esprimendo però anche le "noi stesse", guardando la casalinghitudine attraverso il filtro della nostra realtà quotidiana.

Molte cose sono cambiate...nuovi lavori, nuovi progetti, una bimba in arrivo chepperònonsidecideaduscirecacchio, nuove case, insomma, nuove esigenze che ci hanno un pò allontanate dal blog.
Abbiamo pensato quindi che, per riprendere in mano quest'esperienza che ci è piaciuta, e che vorremmo continuasse a piacerci, c'è solo una strada: essere più noi stesse e inserire qui  il nostro quotidiano accompagnato dall'animo casalingo, e non il contrario.

Da oggi quindi questa pagina sarà un pò più il nostro diario: sarà un pò mummy blog, appena Penelope decide che fuori non sarà più così freddo per uscire; un pò food-blog, appena mi riviene voglia di cucinare, un pò make-up, un pò fotografia, un pò lettura, sarà tutte le nostre passioni, i nostri pensieri, le nostre risate.
Sarà un pò più noi.

E se qualche volta vi abbiamo fatto sorridere, saremo ben liete di continuare ad avervi come compagni di viaggio.

Welcome back on board, la strada è ancora lunga! =)

Giusy&Viola

ps: scrivo da pc pubblico e non ho con me mie foto. Questa, bellissima, è di Emospada









2 commenti:

  1. Bellissima questa introduzione, mi avete incuriosita! Voglio proprio vedere cosa salta fuori... ALla prossima puntata? magari prima che Penelope esca dal calduccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penelope ha deciso di uscire allo scoperto domenica 29 gennaio e già ci ha messi tutti in riga!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...