lunedì 10 dicembre 2012

Ricette Improvvisate



Chi mi conosce sa che per me la cucina è un luogo di passaggio, che non disdegno un invito a cena e che non mi vergogno di tornare a casa con un fagotto preparato da mamma, nonna o suocera.

Tra lavoro, figlia, commissioni, giri vari, caffè con le amiche, il tempo per la spesa è difficile trovarlo e lo è ancora di più per realizzare pasti impegnativi.

Che dire… in tema di cucina, sono un tipo sportivo! Tra i fornelli mi muovo agilmente (sono sempre in ritardo sulla tabella di marcia), le braccia si muovono con destrezza per tagliare, mescolare, salare e saltare (per recuperare il tempo perduto) e il tutto a ritmo di rock con Virgin Radio in sottofondo!

Non amo fare previsioni di menu futuri e il più delle volte improvviso piatti con quello che c’è in casa. L’importante mie care casalinghe improvvisate non è tanto cosa preparate, ma come lo presentate, ve lo dice un’esperta in comunicazione!

Qui di seguito vi riporto qualche ricettina-salva tempo e reputazione, per la quale non è richiesta più di una mezz’ora di preparazione e il risultato non è niente male…




Omelette. Piatto veloce e di facile preparazione per un successo sicuro da rivendere come una specialità francese, bla bla, bla bla, bla bla… Sbattete un uovo con latte, sale, pepe e parmigiano. Cuocetelo nel padellino e prima che la cottura sia ultimata aggiungete una sottiletta e una fetta di prosciutto cotto, chiudere et voilà… servire!
Aglio, oglio e peperoncino. Piatto vintage. Qui si va sul sentimentale. Una ricetta che ricorda i fantastici anni dell’università, delle spaghettate post discoteca o durante una serata di studio… riproporre questa pietanza è come fare un salto nel passato anche se, all’epoca, le motivazioni di questo piatto erano due: velocità ed economicità. Prendete una padella e mettete a rosolare due spicchi di aglio, olio e peperoncino. Una volta ultimata la cottura unite la pasta (magari spaghetti).

Straccetti con rucola e pomodorini. Ricetta radical chic (?!) perché nonostante la sua velocità si tratta di una pietanza di alta qualità e ha un costo sopra i 2 euro, quindi dovete vendervela come una ricercatezza!!! Cuocete gli straccetti di vitello sulla piastra e disponeteli su un letto di rucola e pomodorini, conditeli quindi con olio, aceto balsamico e scaglie di grana.

Pizzette anche a pranzo! Ricetta sfiziosa ed appetitosa per una pausa pranzo easy (leggi una vera trovata quando non hai la più pallida idea di cosa cucinare). Condite della salsa di pomodoro con sale, olio e origano, spalmatela su alcune fette di pane bianco (da tenere sempre in dispensa) e farcire con cubetti di mozzarella.


Maltagliati con i ceci (attenzione: dovete  avere a disposizione almeno una mezz’ora). Ricetta della tradizione, rivisitata in chiave moderna (le nostre nonne avrebbero messo in ammollo i ceci dalla sera prima ma a noi non interesssa…) per un menù che non disdegna la cucina contadina e quindi nutriente (wow). Prendete una casseruola e fate rosolare uno spicchio di aglio, olio e aggiungere dopo poco i ceci (quelli del vasetto così facciamo prima). Aggiungete peperoncino,  alcuni rametti di rosmarino e un po’ di latte così, dopo aver schiacciato con un mescolo la metà dei ceci vi verrà una bella cremina! Cuocere a parte i maltagliati (i migliori che ho provato sono quelli del Conad – va detto!) e unire.

Buon Appetito e buon figurone amiche Casalinghe Improvvisate!  
Viola

1 commento:

  1. amore ma ti sei dimenticata delle bruschette?!.. con olio nuovo ovviamente

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...